Scopri i profumi primaverili: stimola la tua creatività!

Profumi primaverili: arte e fragranze per la nuova stagione!

Profumi primaverili … profumi di primavera! Ogni tanto bisogna lasciarsi andare alla fantasia, all’arte e alla creatività. Giocare con i ricordi e le sensazioni visive, uditive, olfattive: lasciatevi trasportare in questo breve viaggio alla ricerca di una piacevole leggerezza, che non è superficialità…

Avete mai pensato di associare una fragranza ad un quadro? Entriamo nell’opera d’arte che ha saputo racchiudere il trionfo della primavera e incantare centinaia di spettatori attraverso i secoli. Stiamo parlando della Primavera di Sandro Botticelli, dove l’abilità del maestro ha dato vita alla splendida Flora: aggraziata, ricca, leggiadra, accompagnata dal simbolo dell’abbondanza, ovvero le cornucopie cariche di fiori. È da questa creatura celestiale che Diptyque prende ispirazione per dare vita ad Olène EDT: non a caso, la boccetta, così come la confezione, è impreziosita da due cornucopie traboccanti di fiori. Olène EDT è un’ode ai profumi primaverili: glicine, caprifoglio, gelsomino, un pizzico di narciso e l’opulenza dei raffinatissimi fiori bianchi esplodono in una fragranza irresistibile e magnetica, proprio come il manto di fiori disegnato dal Botticelli!

Se Flora rappresenta la rinascita della natura, vi è, invece, un personaggio che risulta più “scuro”, enigmatico, che sembra quasi voler ricordare allo spettatore che l’inverno si è concluso da pochissimo tempo e che l’estate arriverà tra qualche mese: si tratta di Hermes.  Messaggero degli dèi, guida delle anime defunte, una figura misteriosa per questa sua dualità, che lo rende inafferrabile: la sua presenza aggiunge una nota più cupa, quasi un residuo del freddo invernale, senza cui, però, la primavera non potrebbe sbocciare. Questa dimensione ultraterrena si esprime nelle note olfattive di ZARKOPERFUME MOLèCULE NO8 Wooden Chips EDP: le sue molecole non nascono solo in natura, ma vanno al di là della dimensione terrena, esplorando le leggi della chimica. Le note più frizzanti del mandarino e quelle floreali della rosa si legano all’intensità del patchouli e del legno di agar (Oud). La sua doppia natura rende Wooden Chips il dettaglio quasi dissonante, che, tuttavia, completa perfettamente il quadro.

Profumi primaverili

I profumi primaverili non evocano solo meravigliose opere d’arte, ma anche il suono gioioso della musica nella prime giornate di sole e di caldo: scegliete la canzone e la fragranza giuste e sarà subito una grande festa! Lasciatevi trasportare da un pizzico di romanticismo e dalla voce di Loretta Goggi con la sua celeberrima “Maledetta primavera”: quale fragranza migliore per descrivere la sensazione avvolgente (e un po’ sconvolgente) dell’innamoramento, la tenerezza dell’abbraccio di qualcuno che ci scalda il cuore, se non Laboratorio Olfattivo Nirmal EDP?! Nirmal è un profumo caldo, intimo, delicatamente legnoso, attraverso il quale comunicare all’altro la propria benevolenza e il desiderio di essere avvicinati, stretti, avvolti. E alla fine arriva una lieve punta di dolcezza vanigliata. Questa fragranza racchiude la “voglia di stringersi e poi”: in fondo, “che importa se per innamorarsi basta un’ora”?!

La nostra canzone continua e Loretta, come la più cotta delle innamorate, ci porta in quel momento, quasi conflittuale, in cui “chiudo gli occhi e penso a te”, in cui la realtà rimane sospesa tra un pensiero e una sensazione. Miller et Bertaux Close your eyes, and… EDP evoca esattamente questo, grazie alla componente dolce e fruttata della pera, spezzata dalla nota talcata dell’eliotropio, prima di concludersi nell’intensità del legno di guaiaco. È quel tipo di fragranza che non si può dimenticare e che tornerà inevitabilmente in mente a chi chiuderà gli occhi per pensarvi, dopo avervela sentita addosso.

Parlando di profumi primaverili, è impossibile non gettare uno sguardo anche al mondo della poesia. Riprendiamo le parole del grande poeta mantovano dell’antichità, Virgilio, che in “È dolce primavera” fissa l’istante in cui la natura rinasce, l’aria si riempie dei dolci profumi della natura e un’esplosione di colori riempie i paesaggi. L’arrivo della primavera è annunciato dal volo delle rondini ed è proprio a questo incredibile evento che si ispira LM Parfums Vol D'Hirondelle EDP: un’apertura di note agrumate di limone, bergamotto e mandarino è seguita da un cuore più floreale di rosa e gelsomino, fino alle note di fondo legnose di vetiver. “Gli arbusti risuonano del canto degli uccelli” dice Virgilio e, sotto i raggi del sole, spuntano i “nuovi germogli”. Questa freschezza piena di energia è racchiusa in L'Artisan Parfumeur Sur L'Herbe Cologne EDC: tutto sembra possibile con questa fragranza verde, ma anche dolce e leggermente fiorita. In essa il neroli viene reinventato e i fiori d’arancio vengono come distillati, iniettandovi luce, la stessa luce che Manet riproduce nel celebre quadro da cui questo profumo prende il nome: Le Déjeuner sur l'Herbe (1863).

Lasciatevi ispirare dalla bellezza e trovate i profumi primaverili che riescano a rievocarvela in ogni momento: festeggiate con noi l’arrivo della nuova stagione!

Lascia un Commento